• Tempo di Lettura:2Minuti

Continuano a piovere le polemiche sul remake de Il Corvo, il nuovo film che vedrò Bill Skarsgard protagonista nei panni di Eric Draven. L’attore avrà il complicato compito di prendere il posto di Brandon Lee nel cuore dei fan, che negli anni hanno amato la prima pellicola cult.

L’ultima a far discutere è stato Alex Proyas, il regista de Il Corvo originale, che ha attaccato l’idea in sè della realizzazione del remake:

Non provo realmente gioia nel vedere negatività rivolta al lavoro dei miei colleghi. E sono certo che il cast e la troupe avessero realmente delle buone intenzioni, come abbiamo tutti in ogni film. Quindi mi addolora parlare nuovamente di questo argomento, ma penso che la reazione dei fan sia davvero significativa“.

Il regista ha poi proseguito sottolineando e spiegando la sua reazione:

Il Corvo non è solo un film. Brandon Lee è morto realizzandolo ed è stato concluso come testimonianza del suo splendore perduto e della tragica perdita. Il film è la sua eredità. Ed è come dovrebbe rimanere“.

Lo stesso Proyas, nel 2017, aveva già avvertito delle possibili ripercussioni negative sulla realizzazione di un remake de Il Corvo. Infatti proprio il regista aveva specificato come ogni tipo di rameke sia sbagliato in partenza:

Ogni tipo di remake mi sembra sbagliato dopo che Lee ha dato vita al personaggio di Eric Draven a un costo troppo alto“.

Evidentemente il nuovo Corvo di Skarsgard non ha entusiasmato i fan, visto il record di dislike su Youtube sotto la descrizione del trailer. Questo non sarebbe il primo remake a fare infuriare i fan, visto che neglio ultimi anni è una tendenza che sta prendendo piede. e molti registi vogliono regalare la loro visione della storia, adattandola al loro tipo di cinema. Ecco il trailer del film in arrivo nei prossimi mesi:

YouTube player