• Tempo di Lettura:2Minuti

Una star di Will & Grace, Eric McCormack, difende la scelta di attori eterosessuali per interpretare personaggi gay in film o serie, come capitato anche a lui. Infatti, proprio MCCormack impersona Will nella celebre sit-com Will & Grace, personaggio gay che in molti ricorderanno con affetto nella celebre serie.

L’attore ha sottolineato come la scelta migliore di una persona per una parte, non deve dipendere dalla sessualità, bensì dalla persona migliore che si guadagna la parte. McCormack, eterosessuale, ha interpretato il famoso avvocato gay Will Truman nella serie e ha dichiarato a Good Morning Britain che il suo obiettivo come attore è sempre stato quello di interpretare uomini diversi da lui e così è stato anche con Will.

Will & Grace

Proprio McCormack ha voluto sottolineare come il doversi trasformare faccia parte del lavoro dell’attore. Per questo ha voluto specificare bene la sue idea:

“Non sono diventato attore per poter interpretare un attore. Non c’è parte che io abbia mai interpretato in cui non stessi interpretando qualcosa di diverso da me stesso, fa parte del lavoro. E ho sempre detto ‘Se agli attori gay non fosse permesso di interpretare ruoli eterosessuali Broadway sarebbe finita’”.

Ancora McCormack parla del suo personaggio in Will & Grace:

“Vorrei pensare di averlo interpretato bene, letteralmente. Vengo dal teatro e uno dei miei migliori amici era un uomo gay. Quindi credo di aver preso il loro spirito e il loro messaggio in quella che altrimenti era solo una sit-com e l’interpretato, spero. Bene, suppongo che la risposta a questo sarebbe ‘E sei gay, vero?’, cosa che non credo possano dire in sala casting. Quindi, penso ancora che sia ipotetico. Mi piacerebbe pensare in generale che la persona migliore per il ruolo, quella che arriva e lo fa egregiamente, sia quella che ottiene la parte”.