2021, 50% di presenze in più al Parco Archeologico di Ercolano (foto da fb). Un 2021 importante per il Parco Archeologico di Ercolano: il bilancio parla di un +50% di presenze: 155.154 i visitatori, rispetto ai 100.424 dello scorso anno. Diverse le componenti di questa ripresa: tra queste il ricorso ai canali social per la promozione del sito archeologico durante il lockdown. “Del 2021 ci piace ricordare la scoperta dell’ultimo fuggiasco di Ercolano, con i suoi averi – racconta e anticipa il direttore Sirano – il cui studio nel 2022 sicuramente condurrà a nuove informazioni e approfondimenti sulla storia delle ultime ore dell’antica città, all’interno del più ampio progetto di scavo dell’Antica spiaggia permettendo ai visitatori di passeggiare sul litorale antico con un percorso che si prolungherà fino a giungere all’area dei Nuovi Scavi con la Villa dei Papiri, mettendo in connessione le due aree dell’antica Herculaneum”. Si è svolta poi la rassegna “Gli Ozi di Ercole, Materia e corpi tra antico e moderno”, che ha registrato diversi sold out. In estate ci sono stati “I Venerdì di Ercolano”, che hanno previsto aperture di serali con percorsi guidati, proiezioni di capolavori di pittura provenienti dagli scavi del 1700 ad Ercolano e di tableaux vivants. Ai visitatori è stato possibile anche entrare in prima persona nelle domus in corso di restauro, grazie all’iniziativa “Close up cantieri” .