• Tempo di Lettura:2Minuti

Alessia Pifferi, la madre 38enne condannata all’ergastolo per l’omicidio della figlia di 18 mesi, Diana, ha iniziato uno sciopero della fame nel carcere di San Vittore. La decisione è stata presa otto giorni dopo la sentenza della Corte di Assise di Milano e il digiuno dura ormai da almeno 24 ore. “Non ho più voglia di vivere“, ha dichiarato Pifferi al suo avvocato già il 13 maggio.

Le Circostanze della Condanna

Alessia Pifferi è stata condannata per aver lasciato la figlia Diana da sola in casa per sei giorni nel luglio 2022, portando alla morte della piccola per stenti. Durante il processo, una perizia psichiatrica ha confermato che Pifferi era capace di intendere e volere al momento dei fatti, sebbene la difesa abbia sostenuto che soffre di un “grave deficit cognitivo”.

Lo Sciopero della Fame

La legale di Pifferi, Alessia Pontenani, ha spiegato che la sua assistita ha iniziato lo sciopero della fame lunedì. “Sta malissimo, è distrutta. Non fa altro che piangere”, ha dichiarato Pontenani. Il rifiuto del cibo da parte della Pifferi è un segno del suo profondo stato di disperazione e della difficoltà ad affrontare la condanna e le conseguenze delle sue azioni.

Il Processo e le Implicazioni Psicologiche

Durante il processo, la difesa ha cercato di dimostrare che la Pifferi soffriva di un grave deficit cognitivo che avrebbe influito sulle sue capacità di prendersi cura della figlia. Tuttavia, la perizia psichiatrica ha stabilito che la donna era perfettamente in grado di comprendere le sue azioni. Questa dicotomia ha giocato un ruolo cruciale nella sentenza, portando alla condanna all’ergastolo.

La Situazione nel Carcere di San Vittore

Alessia Pifferi è attualmente detenuta nel carcere di San Vittore, uno dei penitenziari più noti d’Italia. Le condizioni emotive e psicologiche della donna sono peggiorate notevolmente dopo la condanna, come evidenziato dal suo sciopero della fame. Le autorità carcerarie stanno monitorando attentamente la situazione per prevenire ulteriori deterioramenti della sua salute.

Segui Per Sempre News anche sui social!