Approvata dal Consiglio Regionale una mozione per il sostegno e la promozione dell’esercizio in forma associata e societaria delle attività professionali ordinistiche e non.

Con questa mozione torniamo ad occuparci di dignità del lavoro e valorizzazione delle competenze nella libera professione. Dopo il grande traguardo della legge 6/2019 in materia di equo compenso e il più recente sulla parità salariale – tema che riguarda in modo particolare le professioniste con un gap che arriva fino al 56% in meno di retribuzione rispetto ai colleghi – con il voto di oggi torniamo a puntare i riflettori su un settore che conta il 7% della forza lavoro nazionale e, solo nel Lazio, oltre 200 mila lavoratori e lavoratrici” dichiara Eleonora Mattia, Presidente della IX Commissione lavoro in Consiglio Regionale del Lazio e prima firmataria della mozione

La mozione impegna la Regione Lazio a intraprendere ogni iniziativa per promuovere e sostenere l’esercizio in forma associata e societaria delle attività professionali.

Un segnale concreto per mettere in campo azioni che sostengano e promuovano i professionisti, ordinistici e non, soprattutto tra le fasce più giovani della popolazione per dare prospettive a un mercato del lavoro e un sistema produttivo che, ora più che mai, hanno bisogno di competenze diversificate e specifiche. Ora più che mai c’è bisogno di fare luce sull’importanza strategica della libera professione, sui diritti e i bisogni delle migliaia di donne e uomini che ogni giorno mettono a disposizione le proprie competenze e la propria esperienza nel mercato del lavoro del Lazio e d’Italia“.

Seguiteci anche su www.persemprecalcio.it