Su Rai1 arriverà prossimamente Arnoldo Mondadori, docu-fiction dedicata alla storia personale e professionale del pioniere dell’industria editoriale italiana, che nei primi decenni del ‘900 diede vita ad un impero destinato a durare fino ad oggi.

Come riporta Adginforma.it, ad interpretare l’editore lombardo sarà Michele Placido, diretto da Francesco Miccichè per un progetto che si muoverà tra narrazione fiction, documenti di repertorio ed interviste ad alcuni testimoni strettamente legati alle vicende raccontate, tra cui Luca Formenton, nipote di Arnoldo e Presidente della Fondazione Mondadori. Le riprese sono attualmente in corso a Roma e si sposteranno successivamente sul Lago Maggiore e a Torino.

Quello di Mondadori è il percorso di un uomo partito dal basso (proveniva da una famiglia piuttosto povera) che con intelligenza e determinazione è riuscito nel corso degli anni a realizzare il sogno di portare i libri e la lettura nelle case degli italiani, ad un prezzo che fosse accessibile a tutti.

Un racconto che offre inevitabilmente anche uno scorcio su alcuni dei momenti più significativi della storia del Paese, partendo dalla fine dell’800 per arrivare alle due guerre e al ventennio fascista, fino a giungere agli anni del boom economico in cui l’azienda rafforzò ulteriormente la sua posizione nel mercato editoriale. Tra i punti cardine della docu-fiction ci sarà il rapporto di Arnoldo con il figlio primogenito Alberto Mondadori, destinato a prendere le redini della creatura paterna e guidarla verso nuovi orizzonti.

Seguiteci anche su www.persemprecalcio.it