Lo scorso weekend ha segnato il ritorno alle attività agonistiche per gli atleti della Boccia Paralimpica, che sono scesi in campo presso il Centro Tecnico Federale di Roma della Federazione Italiana Bocce. Nelle giornate di sabato 15 e domenica 16 maggio si è tenuto il Torneo Paralimpico FIB/ASI, organizzato in collaborazione con l’ASI (Associazioni Sportive e Sociali Italiane) che ha messo in palio i Trofei “OSA – Oltre lo Sport Agonistico” nelle competizioni di bocce paralimpiche e “BMW Specialmente” nelle gare di Boccia Paralimpica.

La manifestazione è stata anche un importante momento di promozione organizzato dalla Federazione Italiana Bocce e non poteva mancare la presenza di BMW, che attraverso il programma di CSR SpecialMente è partner della FIB come sponsor della disciplina sportiva della Boccia paralimpica, inserita nel programma dei Giochi paralimpici e praticabile da atleti con gravi disabilità.

Nella giornata di sabato si è anche svolta la cerimonia di inaugurazione della palestra di Boccia Paralimpica del Centro Tecnico Federale, che va a completare la struttura della FIB che ha ospitato la manifestazione. Sul nuovo terreno di gara appena inaugurato si è svolta la competizione valida per l’assegnazione del Trofeo BMW SpecialMente, che è andato a Diego Gilli e Carlotta Visconti, entrambi della Bocciabili Sportento Torino.

Il movimento sportivo paralimpico è stato al centro della discussione che è andata in scena, in formato webinar trasmesso sui canali della Federazione, cui hanno partecipato il Presidente di FIB Marco Giunio De Sanctis, il numero uno dell’ASI Nazionale (Associazioni Sportive e Sociali Italiane) Claudio Barbaro, il Presidente del CIP Luca Pancalli, il Direttore Comunicazione e Relazioni Istituzionali di BMW Italia Roberto Olivi, il Presidente di Sport e Salute Vito Cozzoli e gli atleti paralimpici Oney Tapia, Nicole Orlando, Annalisa Minetti e Martina Caironi.

C’era grande attesa per le prime gare del 2021 e il weekend che hanno vissuto i partecipanti non ha tradito le aspettative. ll supporto alla Boccia Paralimpica da parte del BMW Group Italia, inserito nel programma di CSR SpecialMente, è iniziato nel 2016, agli albori di un movimento che oggi in Italia può contare su oltre 200 atleti e sta facendo enormi progressi. Il sogno con cui è nato il progetto è quello di portare per la prima volta un atleta della nazionale di Boccia del nostro Paese a competere alle Paralimpiadi, per questo è forte l’impegno a proseguire la crescita in termini di praticanti di questo sport, con l’obiettivo che qualche azzurro possa qualificarsi alle Olimpiadi di Parigi 2024.

Seguiteci anche su www.persemprecalcio.it