• Tempo di Lettura:2Minuti

Chiara Nasti si rende (nuovamente) protagonista di una bufera mediatica a seguito delle sue consuete uscite fuori luogo.

Dopo aver fatto discutere l’opinione pubblica con le indelicate parole rivolte all’ex fidanzato Nicolò Zaniolo, l’influencer napoletana è di nuovo al centro della polemica. Se pochi giorni fa era stata accusata di aver fatto bodyshaming quando definì ‘gamberetto’ l’organo genitale dell’attaccante della Roma, questa volta se l’è presa con le mamme.

La Nasti infatti aspetta attualmente un figlio dal nuovo compagno, il calciatore della Lazio Mattia Zaccagni. L’irriverente bionda, nota per i suoi toni poco eleganti, ha fatto un bilancio della gravidanza che sta portando avanti.

“Per fortuna non ho messo ancora 1 chilo ma solo 100 grammi in 5 mesi (non sto scherzando) magari li metterò tutti insieme non so… per ora non ho preso un chilo!”.

Quando un utente dei social ha però messo in dubbio la veridicità di tale affermazione, la risposta di Lady Zaccagni è stata tutt’altro che educata.

“Siete voi problematiche a pensare che uno lo faccia per vantarsi. Soltanto perché le stesse si svaccano.. io anche se prendo 20kg per la mia gravidanza non ho problemi, dopo li toglierei subito”.

Questo il commento incriminante, che è costato alla Nasti l’ennesima chiusura del profilo Instagram dopo i messaggi d’odio ricevuti. Del resto, la quasi-mamma non ha mai nascosto la sua ossessione per la bilancia, così come la sorella minore Angela. Proprio qualche mese fa l’ex tronista di Uomini e Donne era stata al centro di una analoga polemica. La ragazza aveva infatti affermato nelle stories di Instagram che, per avere il fisico mozzafiato di cui vanta, faceva talvolta ricorso al digiuno.

A conti fatti, dopo il ‘gamberetto’ a Zaniolo e la maxi festa da 60mila euro per annunciare il sesso del nascituro all’Olimpico, la Nasti si conferma prima nelle tendenze di Twitter.

Questo sarebbe proprio il caso di dire: nel bene e nel male, l’importante è che se ne parli. E sono sicura che Lady Zaccagni sarebbe d’accordo.