• Tempo di Lettura:1Minuto

Un violento raptus ha colpito un giovane di 19 anni italo-tedesco. Questo lo ha condotto a uccidere a coltellate i genitori di 58 e 61 anni che sono deceduti sul colpo, mentre il fratello di 34 anni è morto in ospedale nonostante i tentativi di rianimazione. La sorella di 19 anni invece, nonostante le ferite, dovrebbe riprendersi. I fatti sono accaduti in Germania, in un piccolo comune al confine svizzero e risalgono a martedì sera, intorno alle 21. Come riporta Skytg 24, il ragazzo, dopo l’atto di violenza, non avrebbe fatto resistenza all’arresto, avvenuto con l’accusa di triplice omicidio e tentato omicidio doloso.

Resta ancora da chiarire il movente che ha portato il giovane a un simile atto di efferatezza nei confronti della propria famiglia. Risulterebbe però che un vicino di casa della famiglia abbia riferito ai media locali che, negli ultimi anni, il giovane avrebbe dato vita diverse volte episodi violenti dovuti all’abuso di stupefacenti. Non è da escludere dunque che quanto accaduto sia frutto di uno stato mentale alterato da qualche sostanza. Saranno però le indagini a fare luce sulla vicenda, che potrebbe avere dei risvolti inaspettati.

Segui Per Sempre News anche sui social!