Il green pass, imposto dal Governo come strumento di libertà continua a essere oggetto di polemiche, e discussioni accalorate. Il certificato verde non riscuote il placet di tutti, lo si accetta per comodità, per stanchezza , per timore di finire intubati, in realtà e’ un obbligo mascherato per completare il programma di vaccinazione di massa entro la fine di ottobre.

Fibrillazione nel mondo delle badanti, colf, senza vaccino, circa due milioni, cancelli aperti nel fine settimana per la regolarizzazione. Fa sorridere con una piega di amarezza , che i datori di lavoro siano costretti a controllare gli assunti. Chi ha dato il via libera a questo nuovo corso ha pensato alle difficoltà degli anziani non sempre vigili mentalmente, se hanno bisogno di essere guardati , come fanno a controllare chi si deve occupare di loro? In regola anche Palazzo Chigi , tutti muniti di green pass, tamponi per i non vaccinati un 10% e per visitatori, naturalmente gratuiti, l’ inferno e’ fuori , dove si paga tutto anche l’aria , quella no da due anni e’ filtrata dalla mascherina.

E l’Europa unita che non c’e’, come si comporta; semplice ognuno comanda a casa propria, in Inghilterra Johnson ha detto no alle restrizioni, no al Green pass, Scozia, Irlanda e Galles hanno adottato il modello Italia. Napoli , città di fantasisti, la festa di S Gennaro e’ stata festeggiata con grande partecipazione, e totale assenza di regole, il miracolo del sangue del Santo si e’ verificato, il virus lo controlla S.Gennaro. Sul fronte vaccinazione si procede a ritmi serrati, terza dose per i fragili, Pfizer in dose ridotta per i bambini dai 5 agli 11 anni, e’ opinione comune tra gli operatori scolastici che in Dad non si puo’ tornare .

Non mancano le incongruenze, alto il numero di contagi negli ospedali 1739 nell’ ultimo mese, a Trento , Roma, chiusi alcuni reparti del S Eugenio a Palermo. I fautori delle terapie domiciliari chiamati a rendere pubbliche le loro esperienze nei talk show, dichiarano con tanto di testimonianze al seguito , che guarire si può anche a casa, occorre però individuare la malattia nelle prime 72 ore. Battage aperto sulle monoclonali gia autorizzate in dosi ridotte , si parla di risposte efficaci con il farmaco Anakinra, attualmente ce ne sono 7 allo studio in attesa di autorizzazione.

Insomma chi più ne ha, più ne metta , anche se nei prossimi giorni il green pass dovrà lasciare spazio alle tribune politiche per le prossime amministrative del 3 ottobre, tutti in campo, nemici, amici; la regola e’ per restare a galla accettiamo tutto, anche i soliti inciuci.

Seguiteci anche su www.persemprecalcio.it