L’estensione del green pass è sempre più una certezza. La recente conferenza stampa del premier Draghi ha confutato ogni dubbio e il decreto legge dovrebbe essere varato a fine settembre o inizio ottobre. Però, allo stesso tempo, sono iniziati i ragionamenti su quando sarà possibile eliminare la misura del green pass.

L’esempio arriva dalla Danimarca dove il Ministero della Salute ritiene che il 75% della popolazione con ciclo vaccinale completo sia sufficiente per non adottare più il certificato verde. In Italia sembra esserci maggiore prudenza e l’assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato, ha precisato a ‘Il Messaggero’ che: “Quando avremo vaccinato il 90% della popolazione non saranno necessarie limitazioni, chiusure e green pass.

Il Lazio ha superato quota 78% degli over 12 vaccinati, ed entro la fine di settembre arriveremo all’85%, ha aggiunto. Raggiunto il 90% sarà giusto seguire il modello Danimarca e tornare alla vita normale”. Dai dati aggiornati al 6 settembre 2021 risulta che il 65% della popolazione ha completato il ciclo vaccinale, ovvero 39 milioni di persone. A ribadire il concetto è stato il coordinatore del CTS, Franco Locatelli, che ha affermato in un’intervista a ‘Il Messaggero’: “Con l’obiettivo 90% della popolazione (nazionale) immunizzata potremo pensare a riaprire tutto, a eliminare le limitazioni. Più riusciamo a vaccinare, più riusciamo a riaprire”. Ma l’esperto è più cauto sulla possibile eliminazione del green pass come ha fatto la Danimarca.

Seguiteci anche su www.persemprecalcio.it