• Tempo di Lettura:5Minuti

IL 2022 DELLO SPORT UNIVERSITARIO. Sarà l’anno delle Universiadi estive di Chengdu, ma anche dei Mondiali italiani di nuoto pinnato a Lignano Sabbiadoro e di golf a Torino. Sarà il 2022 in cui i CUS di tutto lo Stivale si contenderanno il primato nelle discipline montane dei Campionati Nazionali Universitari invernali in Val di Zoldo e si sfideranno nei CNU primaverili a Cassino per i titoli nazionali negli sport di squadra, nell’atletica e non solo. Sarà anche l’anno degli Azzurri universitari ai Mondiali di arrampicata sportiva di Innsbruck e della competizione degli studenti-atleti ai giochi europei di Lodz.

È appena iniziato un nuovo anno per lo sport universitario italiano, che si appresta a vivere un 2022 intenso di impegni agonistici. Malgrado solitamente sia ben più denso, i calendari nazionali ed internazionali sono stati riadattate ed adeguati alla situazione pandemica in corso, creando in ogni caso un’agenda piena d’attese per gli studenti-atleti italiani.

Fari puntati sull’edizione estiva dei FISU World University Games, la nuova denominazione per le Universiadi voluta dalla Federazione Internazionale dello Sport Universitario, che si terranno in Cina dal 26 giugno al 7 luglio. Chengdu rappresenterà infatti uno spartiacque: già rinviati dal 2021 al 2022, i Giochi saranno la pietra miliare della ripartenza post pandemia, il primo grande evento globale universitario dopo il successo della Summer Universiade Napoli 2019.

Nonostante il Covid non allenti la morsa a livello globale, la comunità sportiva universitaria di tutto il mondo ha concentrato gli sforzi per dar vita ad un calendario agonistico di tutto rispetto per il 2022, ed il CUSI ci sarà” – dichiara Antonio Dima, Presidente del Centro Universitario Sportivo Italiano – “Con i nostri migliori studenti-atleti rappresenteremo come sempre l’Italia nelle competizioni mondiali e continentali, facendo il possibile per raggiungere risultati sportivi rilevanti. Le Universiadi di Chengdu sono l’apice della stagione, ma sia prima sia dopo esse vivremo momenti di sport universitario di qualità“.

In dodici giorni oltre diecimila studenti-atleti in rappresentanza di centocinquanta Paesi, competeranno in oltre quindici discipline: dal tiro con l’arco alla ginnastica artistica, passando per l’atletica, gli sport natatori, la scherma, e le arti marziali solo per citarne alcuni, oltre alle avvincenti sfide degli sport di squadra come pallavolo e pallacanestro. Entro primavera l’annuncio della delegazione Azzurra.

Per le competizioni iridate relative alle singole discipline invece, nello stesso periodo si collocano i Campionati Mondiali di arrampicata sportiva ed i Campionati Mondiali di golf.

Innsbruck ospiterà dal 14 al 17 giugno il mondiale della disciplina che nel 2021 a Tokyo ha debuttato come sport olimpico. In Austria l’Italia universitaria dell’arrampicata prenderà parte alla competizione con una nazionale di circa venti atleti. Di contro, lavori in corso per le convocazioni in vista del FISU World University Championship Golf 2022 di Torino, che si svolgerà dal 20 al 23 luglio presso il Royal Park I Roveri di Fiano.

Sempre in Italia, ma ai primi di aprile, sarà la volta della Coppa del Mondo universitaria di nuoto pinnato: dal primo al 3 infatti i migliori studenti-atleti provenienti da tutto il mondo si cimenteranno nelle due affascinanti categorie di fondo e velocità nella vasca olimpionica di Lignano Sabbiadoro.

Sarà un onore poter ospitare in Italia due Mondiali universitari nel medesimo anno. Forniremo tutto il supporto necessario ai comitati organizzatori locali al fine di poter svolgere eventi in piena sicurezza, che consentano agli atleti di esprimersi agonisticamente al meglio e di vivere esperienze umane uniche, come d’altronde già dimostrato nell’anno appena trascorso con il buon esito dei CNU di canottaggio, canoa e kayak” – commenta Dima – “Il costante rapporto con le federazioni è fondamentale per poter coinvolgere a pieno il movimento sportivo universitario. Grazie alle sinergie con il CONI riusciamo ad allestire delegazioni competitive per ciascuna manifestazione a cui aderiamo, e nel 2022 non saremo da meno“.

In merito alle competizioni nazionali, oneri e onori per i CNU invernali in Val di Zoldo. Primo appuntamento ufficiale dell’anno, assegnerà il titolo di campione nazionale universitario agli atleti ed ai Centri Universitari Sportivi che gareggeranno nello sci alpino il prossimo marzo.

In primavera finalmente sarà la volta dei Campionati Nazionali Universitari di Cassino. Rinviati causa covid l’anno scorso, a maggio gli impianti sportivi ciociari accoglieranno centinaia di giovani che daranno vita a dieci giorni di competizioni, sano agonismo e crescita culturale.

Da segnalare poi in ambito europeo l’organizzazione da parte dell’EUSA degli European Universities Games di Lodz, in Polonia. Come da tradizione saranno diversi i CUS italiani che prenderanno parte alla competizione multidisciplinare continentale, che ogni due anni mette a confronto gli atleti che vestono le casacche dei rispettivi atenei europei.

 CALENDARIO SPORTIVO UNIVERSITARIO 2022

·        CNU Invernali 2022 – Val di Zoldo (BL) – 14/16 marzo

·        University World Cup Finswimming 2022 – Lignano Sabbiadoro (UD) – 1/3 aprile

·        CNU Primaverili 2022 – Cassino (FR) – 13/22 maggio

·        FISU World University Championship Sport Climbing 2022 – Innsbruck (Austria) – 14/17 giugno

·        FISU World University Summer Games 2021 – Chengdu (Cina) – 26 giugno/7 luglio

·        EUSA European Universities Games 2022 – Lodz (Polonia) – 17/30 luglio

·        FISU World University Championship Golf 2022 – Torino – 20/23 luglio

Seguiteci anche su www.persemprecalcio.it