• Tempo di Lettura:2Minuti

Si è insediato stamattina il Consiglio di Indirizzo della Fondazione Teatro di San Carlo aprendo così le porte al nuovo  presidente del Cdi, il sindaco Gaetano Manfredi. Il numero uno di Palazzo San Giacomo “ha evidenziato lo straordinario successo dell’ultima stagione del Massimo con rappresentazioni di valore artistico-culturale che hanno riscosso enormi successi, dando lustro a Napoli in Italia e nel mondo”. Con questa consapevolezza senza penalizzare la progettualità artistica per il 2022 – come si legge nella nota inviata dall’Ufficio stampa del sindaco e del MAssimo napoletano – il Consiglio di Indirizzo ha manifestato la ferma volontà di avviare un nuovo confronto con i soci fondatori, le associazioni imprenditoriali e soggetti privati al fine di richiedere lo stanziamento di adeguate risorse nonché una razionalizzazione dei costi di produzione. 

“Il Teatro San Carlo – ha sottolineato il presidente del Cdi Manfredi al termine del Consiglio di Indirizzo – rappresenta un’eccellenza mondiale che va ulteriormente valorizzata: la cultura è una priorità per Napoli che deve ritrovare il ruolo centrale che merita nel panorama nazionale ed internazionale. In questo periodo difficile in cui la pandemia ci costringe ancora a rispettare le doverose restrizioni, nella speranza che si possa ritornare presto alla normalità del lavoro e delle relazioni, con voce corale ci poniamo a difesa di questo patrimonio artistico e culturale unico”. 

A tale scopo il sindaco e l’intero Consiglio hanno stabilito di avviare un percorso di partenariato pubblico-privato volto ad individuare le risorse necessarie al sostegno del Teatro San Carlo: “In tal senso lavoreremo per ottenere il massimo impegno dalle Istituzioni e per sollecitare l’interesse del mondo imprenditoriale che ha a cuore le sorti di un luogo che incarna la nostra identità sociale e culturale. Il nostro impegno è altresì volto alla tutela e alla salvaguardia della più autentica tradizione dei mestieri teatrali e quindi di tutti i lavoratori della Fondazione e alla messa in sicurezza della nuova dotazione organica che prevede la stabilizzazione dei lavoratori precari. Tutto ciò  per promuovere lo sviluppo della nostra intera comunità” ha aggiunto Manfredi.

Per approfondire gli aspetti di questa progettualità il Consiglio di Indirizzo si è aggiornato ad una successiva seduta convocata per giovedì prossimo 20 gennaio alle ore 9.