• Tempo di Lettura:1Minuto

Cinquanta anni fa fu assassinato, a Milano, il commissario Luigi Calabresi. Oggi, 17 maggio, nel giorno della ricorrenza, il capoluogo lombardo lo ricorda. Con appuntamenti e commemorazioni. Calabresi fu ucciso a colpi di pistola, in via dei Cherubini. In uno dei periodi più bui della storia della nostra Repubblica. La vedova del poliziotto, Gemma Capra ha detto “ho trovato la pace nel perdono”.

Per Sergio Mattarella “la Repubblica non dimentica i suoi caduti. La memoria è parte delle nostre radici ed è ragione e forza per le sfide dell’oggi”. Ed ha aggiunto: “In figure come il commissario Calabresi sono testimoniati valori che consentono all’intera comunità di progredire, di trovare l’unità necessaria nei momenti più difficili, di sentirsi responsabile verso le nuove generazioni”.