• Tempo di Lettura:1Minuto

Fu ucciso dalla mafia 44 anni fa. Oggi ricorre la commemorazione che si tiene a Cinisi, nel Palermitano, una delle tante iniziative nel nome di Peppino Impastato. Giornalista, conduttore radiofonico e attivista italiano era noto per le sue denunce contro le attività di Cosa Nostra, a seguito delle quali fu assassinato, appunto il 9 maggio 1978.
“9 maggio 1978: 44 anni dal barbaro omicidio di Peppino Impastato”, così inizia il ricordo di Luigi de Magistris, ex magistrato, che oggi sarà presente a Cinisi. “La storia di un uomo giusto, ribelle alla mafia, precursore della rivoluzione culturale quale anticorpo sociale, la radio militante, i suoi cento passi verso la verità e la morte. La storia di compagni e depistaggi, di lotte e connivenze”, aggiunge l’ex sindaco di Napoli. “Nella storia di Peppino si respira la storia. Una vita spezzata, ma tante vite che si incontrano e si uniscono per amore di Peppino, della giustizia e della verità”, conclude de Magistris.