• Tempo di Lettura:2Minuti

Una tragedia ha scosso la cittadina di Vittoria, nel Ragusano, nella notte scorsa. Un incendio doloso ha distrutto un’abitazione, provocando la morte di una donna e gravi ustioni a tre persone. L’incendio è stato appiccato da un uomo di origine tunisina, che viveva nella casa con la sua famiglia. L’uomo, con problemi psichici, ha dato fuoco all’edificio dopo una lite, cercando di uccidere la madre, il padre e i due fratellini.

La dinamica dell’incendio

Il rogo è stato innescato utilizzando una torcia con uno straccio imbevuto di liquido infiammabile. L’uomo ha anche incendiato alcuni copertoni raggruppati davanti alla casa, accelerando la propagazione delle fiamme. Le fiamme si sono sviluppate intorno alle 2:30 in una piccola abitazione situata in piazza dell’Unità, nei pressi dell’ex chiesetta della Trinità, oggi sconsacrata.

Vittime e feriti

La madre dell’uomo è morta a causa delle gravissime ustioni riportate ed è deceduta mentre era ricoverata all’ospedale Guzzardo di Vittoria. Gli altri feriti, tra cui il padre e i due fratellini, sono stati trasportati in condizioni critiche negli ospedali di Ragusa e Vittoria. Data la gravità delle loro condizioni, è possibile che vengano trasferiti all’ospedale “Cannizzaro” di Catania per ricevere cure più intensive.

Arrestato il figlio della vittima

L’uomo responsabile dell’incendio è stato arrestato dalla polizia dopo essere fuggito dalla scena del crimine. Le autorità stanno indagando per accertare ulteriormente le dinamiche dell’incidente e confermare le responsabilità dell’arrestato. I vigili del fuoco, intervenuti prontamente, hanno spento le fiamme e stanno ora effettuando accertamenti per comprendere meglio le cause e l’esatta sequenza degli eventi.

L’abitazione è stata completamente distrutta dall’incendio. I vigili del fuoco hanno lavorato intensamente per domare le fiamme e mettere in sicurezza l’area circostante. Le indagini preliminari indicano che l’incendio è stato deliberatamente appiccato.

Segui Per Sempre News anche sui social!