• Tempo di Lettura:1Minuto

Kiev annuncia la rottura delle relazioni diplomatiche con la Siria senza interrompere le relazioni consolari in risposta alla decisione di Damasco di riconoscere LPR e DPR. Lo afferma giovedì nella dichiarazione del ministero degli Affari esteri ucraino.

Il ministero degli Esteri ucraino ha condannato la decisione della Siria di riconoscere la cosiddetta “indipendenza” dei territori temporaneamente occupati nelle regioni di Luhansk e Donetsk. L’Ucraina, in risposta a questo atto ostile, dichiara la rottura delle relazioni diplomatiche con Damasco senza interrompere le relazioni consolari, secondo un messaggio pubblicato sul sito web del ministero degli Esteri ucraino.

“La parte ucraina sta anche avviando la procedura per imporre un embargo commerciale contro la Siria, oltre ad imporre altre sanzioni contro persone giuridiche e individui siriani”, ha aggiunto il dipartimento.

Come spiegato dal Ministero degli Affari Esteri, le autorità ucraine considerano la decisione della Siria “come un atto ostile nei confronti dell’Ucraina, un’invasione della sua sovranità e integrità territoriale, una grave violazione della legislazione ucraina, della Carta delle Nazioni Unite e delle norme e principi fondamentali del diritto internazionale”.

Seguiteci anche su www.persemprecalcio.it