L’Aquila: durante una gita in montagna presso la Piana di Campofelice un bambino trova punte di freccia preistoriche e le consegna ai carabinieri. Protagonista della bella vicenda un bambino di Ostia di 8 anni.

Gabriele, che frequenta la terza elementare a Ostia, sta facendo un’escursione con i suoi genitori, presso la Piana di Campofelice provincia de L’Aquila. Presso il rifugio ‘Alantino’ si imbatte in punte di freccia preistoriche: Il piccolo Gabriele non ci pensa su e consegna il reperto archeologico ai carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale (Tpc) de L’Aquila.

Secondo i primi accertamenti degli esperti del Ministero della Cultura, i reperti sarebbero presumibilmente di età preistorica. Sono composti da selce e pietra calcarea e presentano tracce di fossili marini.

I reperti sono stati trovati nella tana di una talpa: tre punte di frecce simili a pietre. Gabriele, per il suo senso civico, ha ricevuto i complimenti da parte dei carabinieri diretti dal capitano Manuel Curreri.

Sono numerose le scoperte e i ritrovamenti archeologici avvenuti in Italia nel corso degli anni e la consegna alle autorità competenti, grazie anche ad un rinascente senso civico e ad una sensibilità per la tutela del patrimonio culturale.

www.isolacolombia.org

brontolio.altervista.org