“Dal Ministero dell’Istruzione alla Regione Campania sono numerosi i supporti economici per gli studenti di ogni ordine e grado. Il diritto allo studio è un nodo imprescindibile del nostro Paese, i bonus e le borse di studio sono fondamentali per coloro i quali non possono sostenere le spese scolastiche, dai libri alle tasse. Sono però numerose le famiglie che non riescono a partecipare o che non sanno di poter accedere a determinate agevolazioni”. E’ l’allarme lanciato da Antonio Laudando (nella foto), Presidente della I Commissione Politiche scolastiche del consiglio comunale di Acerra e direttore regionale Patronato Enasc. “Figli di stranieri in Italia da anni, italiani al 100%, potrebbero ricevere aiuti ma non sanno come presentare le domande, orfani, figli di pensionati, nuclei con reddito basso e numerose altre categorie spesso perdono queste occasioni perché non sanno come reperire i documenti necessari. Il mio impegno guarda in questa direzione, la mia priorità restano le fasce deboli. La scuola – ha concluso Laudando – rappresenta non solo il luogo per formare i nostri ragazzi ma anche e soprattutto un presidio di legalità e va preservata ad ogni costo”.