Laudando: L’ingresso in città da area storica a ‘cordata del degrado’. Flop sportello ‘Difendi la Città’. “Oltre a luoghi simbolo, come musei, monumenti e bellezze naturali, Napoli è caratterizzata da criticità che purtroppo fanno ormai parte del suo profilo. Si tratta di zone storiche e antichissime dimenticate dall’attuale primo cittadino. Una ‘cordata del degrado’ che circonda l’ingresso della città, dalle stradine che incrociano piazza Garibaldi e Porta Capuana, zone che dovrebbero accogliere ed accompagnare i turisti e che sono invece ancora oggi un concentrato di illegalità e sporcizia”. Così, in una nota, Antonio Laudando, avvocato e direttore regionale Enasc (Ente Nazionale Assistenza Sociale ai Cittadini). “Dal Vasto alla Vicaria, dalla zona delle così dette Case Nuove ai Tribunali, dieci anni di abbandono da parte dell’amministrazione De Magistris non ha fatto altro che favorire illegalità e anarchia. Soluzioni? Dirottare gli sforzi e le risorse impiegate nello Sportello-flop ‘Difendi la Città’ in uno Sportello creato ad hoc proprio su queste aree. Siamo stanchi di sentire  come un mantra ‘Palazzo San Giacomo’ ha le casse vuote – ha concluso Laudando – è necessario rimboccarsi le maniche, scegliere persone competenti e istituire un gruppo di lavoro coinvolgendo per esempio Comitati che lottano per il bene dei territori, la Chiesa e i volontari”.