• Tempo di Lettura:1Minuto

L’occasione per un incontro tra i presidenti di Russia e Ucraina, Vladimir Putin e Vladimir Zelensky, apparirà solo dopo la ripresa del processo negoziale tra Mosca e Kiev. Lo ha affermato oggi il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov in una conferenza stampa a seguito dei colloqui con il suo omologo turco Mevlut Cavusoglu.

“Partiamo dal fatto che è necessario che i negoziati riprendano“, ha detto.

Secondo Lavrov, il leader ucraino mostra un “approccio frivolo” ai negoziati con la Russia. “Zelensky vuole un incontro ma ha più volte affermato: “riprenderemo i negoziati solo se i russi si ritireranno”, questo è un approccio frivolo, inoltre, contraddice completamente le iniziative che la stessa delegazione ucraina aveva espresso il 29 marzo qui a Istanbul”.

Il ministro ha aggiunto che da metà aprile l’Ucraina non ha più fornito una risposta alla proposta russa del progetto di accordo con Kiev. “La palla è stata dalla parte degli ucraini per quasi due mesi, la nostra visione della bozza di accordo è stata loro presentata a metà aprile. E da allora, non abbiamo ricevuto alcun riscontro”, ha concluso Lavrov.

Seguiteci anche su www.persemprecalcio.it