• Tempo di Lettura:1Minuto

Le parole del Papa non sono state ben accolte dalle massime cariche dell’Ucraina. Il massimo esponente della Chiesa ha recentemente detto: “E’ più forte chi pensa al popolo, chi ha il coraggio della bandiera bianca. Non abbiate vergogna di negoziare prima che la cosa sia peggiore. Il negoziato non è mai una resa. È il coraggio per non portare il Paese al suicidio“. Parole estrapolate da un discorso più ampio, che però non hanno fatto piacere, specialmente al ministro degli Esteri ucraino, il quale su X replica: “La nostra bandiera è gialla e blu. Questa è la bandiera con la quale viviamo, moriamo e vinciamo. Non alzeremo mai altre bandiere. Ringraziamo Sua Santità Papa Francesco per le sue costanti preghiere per la pace, e continuiamo a sperare che dopo due anni di guerra devastante nel cuore dell’Europa, il Pontefice trovi l’opportunità di compiere una visita apostolica in Ucraina per sostenere oltre un milione di ucraini cattolici, oltre cinque milioni di greco-cattolici, tutti cristiani e tutti ucraini”.

Segui Per Sempre News anche sui social!