• Tempo di Lettura:1Minuto

Il team di Medici Senza Frontiere, operante presso l’ospedale Nasser di Khan Yunis nella Striscia di Gaza, ha segnalato una situazione caotica in seguito a un attacco avvenuto questa mattina.

L’organizzazione ha reso noto che un numero imprecisato di persone ha perso la vita o è rimasta ferita durante l’attacco.

il personale medico è stato costretto ad abbandonare l’ospedale, lasciando dietro di sé anche i pazienti.

Le forze israeliane hanno istituito un posto di blocco per controllare l’uscita dal complesso ospedaliero, e un membro dello staff di MSF è stato trattenuto.

Nonostante le autorità israeliane avessero permesso al personale medico e ai pazienti di rimanere nell’ospedale, questo è stato sotto attacco dalle prime ore della mattina.

Inoltre, migliaia di sfollati che avevano trovato rifugio nell’ospedale sono stati obbligati ad abbandonarlo il 13 febbraio.

Medici Senza Frontiere ha chiesto alle forze israeliane di interrompere immediatamente l’attacco, poiché mette in pericolo il personale medico e i pazienti ancora bloccati all’interno della struttura.