• Tempo di Lettura:2Minuti

Se si interpretano i numeri per forza di cose occorre affermare che in Italia non c’è una vera emergenza migranti. Un prospetto questo fornito da “Potere al popolo”, movimento politico fondato alla fine del 2017, attraverso il suo profilo fb. Cerchiamo così di fare chiarezza su un caso-non caso che di fatto stava portando ad una grave rottura dei rapporti politici tra Italia e Francia, tra il premier Giorgia Meloni e il presidente della Repubblica Francese Emmanuel Macron. Scontro “risolto” dal presidente Sergio Mattarella con una telefonata al suo collega d’Oltralpe.

Dei 90mila migranti giunti nel 2022 sulle nostre coste il 12% è arrivato con le Ong. In Italia, nel 2021, le richieste di asilo sono state 53.610 contro le 190.545 della Germania, le 120.685 della Francia e le 65.610 della Spagna. Nella vicenda dei profughi ucraini l’Italia ne ha accolti 171mila contro 1.500mila accolti dalla Polonia e un milione dalla Germania.

Infine, gli stranieri nel Paese sono l’ 8,7% della popolazione, in Austria il 17%, in Irlanda il 13%, in Germania il 12,7%, in Belgio il 12,6%, in Spagna l’ 11,3% e in Danimarca il 9,2%

“È evidente che in Italia non c’è nessuna emergenza, nessuna invasione”, questo il commento finale di Potere al popolo che evidenzia “Siamo più che altro un paese di transito”.