“Si sono sciolti. Il sangue di San Gennaro (foto da fb) e l’emozione del popolo napoletano al miracolo che si ripete, anno dopo anno. Una tradizione religiosa, identitaria, di appartenenza. San Gennaro è il Santo Patrono di una città che ogni anno affida alla benevolenza del proprio protettore parte della propria speranza di rinascita e riscatto. Quest’anno la festa di San Gennaro si celebra a ridosso delle elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre. Mai mischiare i santi con la politica, per carità, ma, da buona partenopea, penso che un pizzico di superstizione serva a condire meglio la vita quotidiana. E a coprirne i dispiaceri. Chissà, mi piace pensare che, quest’anno, il sangue che si è appena sciolto sia il segno che sta per sciogliersi qualcosa anche sul piano sociale e politico. Mi piace pensare che potrebbe finalmente sciogliersi il pessimismo di chi crede che nulla possa cambiare. Mi piace pensare che potrebbe sciogliersi buona parte del pantano amministrativo che ostacola il progresso di Napoli. Un futuro migliore è possibile e che San Gennaro ci benedica”. Così Flavia Sorrentino, candidata consiglio comunale M5S Napoli, sul suo profilo fb