Morto Pippo Della Vecchia, ha fatto la storia della Vela. Oggi, 2 maggio per ricordare Pippo Della Vecchia (foto dal web) spentosi ieri all’età di 90 anni, è stato disposto dal presidente di Zona Francesco Lo Schiavo un minuto di silenzio in occasione delle regate previste in V Zona, nelle stesse acque in cui il Presidente per tanti anni ha governato lo sport velico campano. Della Vecchia era presidente benemerito del Reale Yacht Club Canottieri Savoia, ed ha rappresentato per decenni la vela napoletana in Italia e non solo.

Una carriera sportiva ricca di successi sia nell’attività agonistica che in quella del dirigente sportivo, ma soprattutto un grande trascinatore per tutte quelle sfide che hanno negli anni valorizzato Napoli ed il suo campo di regata. Molto per la Vela napoletana ha fatto Pippo Dalla Vecchia, lo scorso anno al giro di boa dei suoi 90 anni abbiamo letto articoli e aneddoti del suo lungo percorso, caratterizzato da sfide organizzative che grazie a lui oggi continuano a vedere Napoli al centro dell’interesse velico internazionale.

Il Trofeo Marcello Campobasso, regata internazionale della classe Optimist, è certamente l’evento velico che Pippo lascia in eredità alla vela italiana ed al Golfo di Napoli. Lo scorso 5 gennaio, durante un talk show organizzato dalla V ZONA, Pippo, ospite d’onore, ha parlato della storia di questa regata a cui teneva in modo particolare e ricordando l’edizione record con 26 nazioni e oltre 300 partecipanti ha affermato: “se le cose sono fatte bene e con rigore e senza cedimenti sono sicuro che il Trofeo Cambobasso andrà avanti a lungo…”. Leggeremo nelle prossime ore pagine e pagine della storia di Pippo che è la storia velica di Napoli, dei suoi Circoli e di decenni e decenni di attività velica, con tanti personaggi che hanno accompagnato la storia della città. Tutta la Federazione Italiana Vela si stringe alla moglie Maria Grazia ed ai figli Aurelio, Marco ed Emanuele.

l ricordo dal sito della FIV V Zona