Napoli come Parigi e altre capitali d’Europa. Questo l’obiettivo della Camera di Commercio che si sta preparando a inondare di luci “di Natale” la città (foto dal web) Come spiega il presidente Ciro Fiola: “Siamo pronti ad illuminare questa città rimasta per troppo tempo oscurata. Illuminiamo Napoli come segno di ripartenza dopo quasi due anni di buio dell’economia e della socialità”. L’operazione prevede un bando internazionale, un budget di 2 milioni di euro. Luci che verranno accese i primi giorni di novembre. Le installazioni riguarderanno luminarie e addobbi luminosi tridimensionali che copriranno 130 chilometri di strade e 36 piazze, dal centro alla periferia. In particolare “luoghi della città da sempre trascurati da qualsiasi iniziativa. E’ un’operazione unica nel suo genere e se le luci a Salerno portano 5 milioni di visitatori, significa che a Napoli ne avremo 50 milioni, perché Napoli è Napoli”, afferma convinto Ciro Fiola. Un albero gigante, di 20 metri, svetterà in piazza del Plebiscito, e un altrettanto gigantesco Babbo Natale, alto 10 metri, a Piazza Municipio.