• Tempo di Lettura:2Minuti

Proseguono le indagini sull’aggressione subita dall’influencer Siu, originaria del Marocco e residente a Chiavazza, Biella. La donna è stata ricoverata inizialmente all’ospedale di Novara per una ferita al petto e successivamente trasferita al nosocomio di Biella Ponderano.

Dettagli delle Indagini

Oggi, la polizia è tornata nell’abitazione di Siu per un nuovo sopralluogo, accompagnati da agenti in borghese. L’intervento, guidato dal commissario Buda, ha coinvolto tutti i locali della casa e il giardino, con un’attenzione particolare all’ultimo piano dell’appartamento, luogo in cui si sarebbe verificata l’aggressione.

La versione dei fatti del marito di Siu

Secondo la versione fornita dal marito di Siu, Jonathan Maldonato, la donna avrebbe tentato di autoinfliggersi la ferita. Tuttavia, gli inquirenti stanno verificando la veridicità di questa dichiarazione e cercando la possibile arma utilizzata nell’incidente.

Obiettivi del sopralluogo

L’obiettivo principale del sopralluogo è trovare ulteriori prove che possano chiarire le circostanze dell’accaduto. La polizia sta esaminando attentamente l’ultimo piano della casa, il punto esatto dove sarebbe avvenuta l’aggressione. Gli agenti sperano di trovare indizi che possano confermare o smentire le dichiarazioni del marito e aiutare a capire se Siu è stata vittima di violenza o se si è trattato di un gesto autolesionistico.

Le indagini proseguono senza sosta per fare luce su questa intricata vicenda. La polizia sta lavorando meticolosamente per raccogliere tutte le prove necessarie e assicurare che giustizia venga fatta.

Segui Per Sempre News anche sui social!