Il Comune di Roma decide di non investire ancora per la tratta ferroviaria Roma Lido, che vive da anni un vero stato di degrado, considerata addirittura la peggiore tratta d’Italia. Fino al 2022, la manutenzione e la gestione dei treni della tratta saranno ancora gestiti da Atac (e quindi dal Comune di Roma) e non dalla Regione, proprietaria della linea. Solamente dal primo gennaio dell’anno prossimo, infatti, avverà il subentro definitivo delle società regionali Cotral e Astral. 

Questa situazione di mancata manutenzione non permette l’utilizzo del nuovo treno che arriverà solo nel 2025.

In una nota, il Capogruppo di Forza Italia, Marcello De Vito insieme a Laura Fortunato e
Roberto Turco, candidati in X Municipio, hanno voluto esprimere il dissenso, contro un’amministrazione da troppo tempo distratta verso questa arteria così importante per la città.

“Una vergogna, il primo treno nuovo
arriverà solo nel 2025!

Sì, perché la mancata manutenzione della
Roma-Lido e la vetustà del treno hanno portato alla chiusura di
ben 3 stazioni della metro: Stella Polare, Castel Fusano,
Colombo. Una situazione che sta mettendo in ginocchio pendolari e
commercianti di Ostia i quali, nonostante la raccolta di circa
3mila firme contro una chiusura scellerata continuano a trovarsi
di fronte ad una situazione disastrosa senza vedere soluzioni
all’orizzonte.
I cittadini, spiegano i candidati “sono stanchi di essere presi
in giro da un’amministrazione che ancora una volta ha dato prova
di non essere in grado di organizzare la mobilità, soprattutto a
ridosso della riapertura delle scuole e della ripresa lavorativa
e allo stesso tempo Zingaretti ci spieghi dove sono finiti i
180mln. di euro stanziati ma non spesi per potenziare il treno
Roma-Lido”, concludono.

seguici su persemprecalcio