Pace in terra. La fraternità è possibile (pag. 174; euro 15,00) è un nuovo volume pubblicato dalla Libreria Editrice Vaticana – Dicastero per la Comunicazione della Santa Sede, la cui prefazione è di Tawadros II, Papa di Alessandria e Patriarca della Chiesa Copta Ortodossa di Alessandria d’Egitto.

Il libro raccoglie gli interventi più significativi di Papa Francesco a favore della pace e della fraternità globale e presenta un suo contributo mai pubblicato prima.

I testi selezionati sono un vero e proprio itinerario di meditazioni sul bisogno di essere in fraterna unità e hanno come cuore pulsante i discorsi del Pontefice durante i suoi recenti viaggi apostolici in Giappone (novembre 2019) e in Iraq (marzo 2021).

Nel testo inedito “La fraternità è possibile” Papa Francesco mostra tutta la sua preoccupazione sulla guerra e sulle guerre nel mondo. Attraverso una serie di interrogativi si rivolge ai cuori e alle coscienze dei politici e di tutto il popolo di Dio: «[…] Sia­mo consapevoli della sofferenza di tanti per la guerra? Siamo coscienti dei rischi per l’umanità? Cerchiamo in qualche modo di spegnere il fuoco delle guerre e di prevenirle? O siamo distratti e ripiegati sui nostri interessi? O appagati dal fatto che la guerra non ci tocchi da vicino?» (pag. 156). «La pace – scrive papa Francesco – è la più grande aspirazione di milio­ni di esseri umani: troppi sono minacciati dal­la guerra, costretti a lasciare le loro case, colpiti dalla violenza […] quest’aspirazione, così legittima, è spesso calpestata o disattesa (pag. 155) […] La pace comincia non odiando, non escludendo, non discriminando, non lasciando soli (pag. 167)». La pace è l’unica strada maestra verso la fraternità e Papa Tawardros II nel suo contributo di apertura richiama all’amore come unica arma di riconciliazione: «Fratelli e sorelle, non ci sarà pace senza amo­re. Solo attraverso l’amore noi possiamo acco­gliere l’altro e assicurare giustizia e uguaglianza. Se cercate la pace dovete cominciare con l’amo­re; attraverso l’amore l’odio diminuirà. La pace è frutto dell’amore, del dialogo e del perdono» (pag. 7).

Pace in terra fa parte di scambio dei doni, la collana dell’editrice caratterizzata dalla sua vocazione ecumenica che, oltre ai testi e i discorsi del Santo Padre accompagnati da un suo scritto inedito, propone sempre un’introduzione a firma di un Rappresentante dei fratelli e delle sorelle delle Chiese e Comunità ecclesiali separate, con cui si è in cammino verso il ristabilimento della piena comunione. I volumi precedenti raccolgono i contributi di: Martin Junge, Segretario Generale della Federazione Luterana Mondiale, in Il cielo sulla terra. Amare e servire per trasformare il mondo; di Justin Welby, Arcivescovo di Canterbury, primate di tutta l’Inghilterra e leader mondiale della Comunione Anglicana in Diversi e uniti. Com-unico quindi sono; del Patriarca di Mosca Kirill in La Preghiera. Il respiro della vita nuova; del Patriarca Ecumenico Bartolomeo in Nostra Madre Terra. Una lettura cristiana della sfida dell’ambiente. La collana ha avuto un successo editoriale anche all’estero: i volumi precedenti sonno stati tradotti in numerose lingue tra cui anche il turco e il cinese.

Seguiteci anche su www.persemprecalcio.it