• Tempo di Lettura:2Minuti

Papa Francesco e la Musica: la definisce una «forza» che attiva e spinge «la coscienza personale di ognuno» fino a stabilire «anche una fraternità universale».
Papa Francesco e la Musica
Lo scorso martedì 11 gennaio Papa Francesco si è recato da alcuni suoi amici che hanno un negozio di dischi “Stereosound” a Roma vicino al Pantheon. In quella occasione Javier Martínez BROCAL, giornalista vaticanista direttore di Rome Reports, testata specializzata sul giornalismo relativo alla Santa Sede, ha immortalato il Pontefice mentre usciva dal negozio.
Nel periodo che era Vescovo di Buenos Aires il Pontefice, andando a Roma, approfittava del tempo libero per recarsi in questo negozio a fare acquisti riguardanti la Sua musica preferita.
Parlando con queste persone si era creata una sincera amicizia.
Da poco il locale è stato ristrutturato e il Papa si è recato per scambiare due chiacchiere e portare la Sua benedizione.
Papa Francesco ha espresso un suo pensiero: “Quello che mi manca di più in questa Diocesi (di Roma) è non poter più girare per le strade, come facevo a Buenos Aires, camminando da una parrocchia all’altra”
Le scuse del giornalista
Il giornalista spagnolo ha provveduto con un post a presentare le sue scuse verso una persona che “amante della libertà, sia costretto a stare chiuso in casa perché ogni volta che si muove, viene sorpreso da una telecamera” aggiungendo anche che queste Sue improvvise uscite (in una spartana FCA 500) “riescono a farci sorridere in un momento in cui si parla solo di tragedie”.
La risposta del Papa
Papa Francesco ha prontamente risposto a questo messaggio ringraziando per il “nobile e bellissimo” gesto ironizzando sull’accaduto, facendo riferimento alla protagonista dell’opera Il Ratto del Serraglio musicato da Wolfgang Amadeus MOZART e alludendo alla “mala suerte”, la sfortuna di trovare proprio lì un giornalista aggiungendo che “Non dobbiamo perdere il nostro senso dell’umorismo”.


Papa Francesco inoltre ha spronato il cronista ad “adempiere alla propria vocazione … anche se questo significa mettere in difficoltà il Papa” e con la Sua innata ironia è sempre capace di penetrare amabilmente in tutti i cuori.

Seguiteci anche su www.persemprecalcio.it