Raccolta di firme per una donna al Quirinale. Nei primi giorni di dicembre scorso il lancio della raccolta di firme a sostegno della petizione per chiedere che una donna diventi il prossimo Presidente della Repubblica. Ad oggi sono state apposte 2 mila firme. A renderlo noto è l’Aidda, associazione delle donne imprenditrici.

“In tanti in questi giorni si stanno esprimendo a favore della possibilità che una donna diventi presidente della Repubblica – afferma in una nota il presidente nazionale dell’Aidda Antonella Giachetti (nella foto da fb). “Non è una questione di nomi – spiega -: è una trasformazione culturale quella per la quale stiamo combattendo e per questo accogliamo con molto favore il dibattito di questi giorni, che noi stesse abbiamo contribuito ad innescare agli inizi di dicembre, lanciando una petizione che oggi sfiora le 2 mila firme”. “Ma adesso occorre la spinta finale, l’obiettivo può diventare concreto e per questo c’è bisogno del contributo di tutte e tutti ricordando che più che di una richiesta di genere, si tratta di una improrogabile e necessaria modificazione (una rivendicazione) di valore politico, sociale, simbolico”. “La nomina di una presidente donna evidenzia Giachetti – sarebbe esempio per le nuove generazioni della trasformazione in atto e sancirebbe una svolta nell’immaginario pubblico collettivo, l’inizio di una fase diversa dove la dimensione della cura entra a far parte della vita pubblica. Facciamo il tifo per una donna al Quirinale e chiediamo a tutte le donne di questo Paese di dare una mano e far sentire la loro presenza”.