C’è allerta per la possibile caduta di frammenti del razzo spaziale cinese ‘Lunga marcia 5B’ in 9 regioni italiane: Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna.
La previsione di rientro sulla terra è fissata per le ore 2:24 del 9 maggio, con una finestra temporale di incertezza di ± 6 ore.

IL RAZZO VISIBILE AD OCCHIO NUDO

Il razzo, che sta rientrando sulla Terra, è ormai visibile a occhio nudo ed è stato fotografato nel cielo di Roma all’alba di sabato 8 maggio dall’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope. “L’osservazione era possibile agilmente ad occhio nudo – ha spiegato Masi. L’oggetto appariva chiaramente lampeggiante a causa della sua rotazione su sé stesso. Per questo la traccia registrata nella fotografia mostra una fitta serie di tratti luminosi“.

Il razzo immortalato da Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope – foto dal web

SITUAZIONE AL MOMENTO SOTTO CONTROLLO

Naturalmente, in casi come questi, nulla si può escludere ma la situazione è al momento decisamente sotto controllo“. Questo si apprende da fonti dell’Agenzia Spaziale Italiana che ne sta monitorando il rientro.
Si continueranno a fornire analisi e aggiornamenti sull’evoluzione delle operazioni.

ADOTTARE ATTEGGIAMENTI RESPONSABILI

Sulla scorta delle informazioni attualmente rese disponibili dalla comunità scientifica – dichiara la Protezione Civileè possibile fornire alcune indicazioni utili alla popolazione affinché adotti responsabilmente comportamenti di auto protezione. È poco probabile che i frammenti causino il crollo di edifici, che pertanto sono da considerarsi più sicuri rispetto ai luoghi aperti. Si consiglia di stare lontani dalle finestre e porte vetrate. I frammenti, impattando sui tetti degli edifici, potrebbero causare danni, perforando i tetti stessi e i solai sottostanti, così determinando anche pericolo per le persone”.
Chiunque avvistasse un frammento deve evitare di toccarlo, mantenendosi a una distanza di almeno 20 metri e segnalando immediatamente la sua presenza alle autorità competenti.