• Tempo di Lettura:1Minuto

Presentato il progetto di restauro dell’Ipogeo dei Cristallini. Al Mann, alla presenza fra gli altri del sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, del soprintendente archeologico Luigi La Rocca, del direttore del museo Paolo Giulierini. Nel Rione Sanità, a pochi passi dal bivio dei Vergini, l’Ipogeo è una testimonianza della Neapolis greca. Si tratta di un antico sepolcreto risalente al IV-III secolo a. C. con rare pitture parietali che conservano i colori originari. Fu scoperto per caso alla fine dell’Ottocento. Si apre a 11 metri sotto il manto stradale, nel sottosuolo di un palazzo privato.
Dal prossimo 1° luglio l’Ipogeo dei Cristallini sarà riaperto al pubblico. Fa sapere il Comune di napoli. Le visite (al massimo 8 persone per volta) possono essere prenotate sul sito www.ipogeodeicristallini.org.
“Quest’apertura – spiega Gaetano Manfredi – è un altro grande evento nel percorso di valorizzazione dei luoghi del Rione Sanità”.