Salute, Klain: “Si muore di più nei quartieri con popolazione più giovane”. “I dati dello stato di salute dei cittadini di Napoli sono sconcertanti! Un report scientifico prodotto dalla Consulta Popolare per la Salute e la Sanità della Città di Napoli dimostra un’incredibile disuguaglianza per il fattore di mortalità tra centro e periferia. In pratica un quartiere come Posillipo svetta nella classifica per la più bassa mortalità, con una siderale distanza con zone come Miano. La dispersione scolastica, la mancanza di lavoro, la distribuzione degli Ospedali con Pronto Soccorso, che appare chiaramente sbilanciata verso le zone a più bassa densità abitativa, insieme con altri fattori socio-economici, creano un paradosso: si muore di più nei quartieri con una popolazione più giovane!”. Lo afferma Rosaria Désirée Klain (nella foto), candidata come indipendente per la lista “Napoli solidale – Sinistra – socialista, civica, ecologista” a sostegno di Gaetano Manfredi sindaco di Napoli, anticipando i dati di un dettagliato studio scientifico, che analizza il dato cumulativo del Rapporto Standardizzato di Mortalità, relativo al periodo 2009-2017, realizzato  dal gruppo di epidemiologia della Consulta di Napoli, che sarà presentato martedì 28 settembre alle ore 17 alla Galleria Principe in un’assemblea pubblica.   

“I cittadini sono stanchi – dichiara la Klain – di proclami retorici, promesse di opere irrealizzabili, senza tener conto delle reali esigenze delle persone e dei territori.  In questi giorni, in coerenza con quello che faccio da tempo come attivista, sono andata nel centro e le periferie della città, raccontando, con il mio format #NapoliTua denunce e istanze. Creando, così, un rapporto reale con le singole persone, evitando di analizzarle come un target informe e impersonale, ma tenendo conto dei loro bisogni veri e immaginari”.