• Tempo di Lettura:2Minuti

Un’ondata di caldo da record, soprattutto, per la sua durata. L’anticiclone africano, che persiste sul nostro Paese dal 12-13 giugno potrebbe resistere fino ai primi dieci giorni di luglio.

26-28 giugno ondata di caldo dovunque oltre 34 gradi. Su Emilia, Romagna e Centrosud. Punte di 39- 40 gradi su interno Toscana, interno Lazio, Puglia, Lucania, Isole. Massime sotto 33 gradi su Piemonte, Ovest Lombardia, Triveneto. Sotto 30 gradi in Liguria

Il 28 rinfresca su regioni di Nordovest, a causa di una perturbazione Atlantica. Porterà temporali su quasi tutta l’Italia del nord

Il 29 giugno il caldo sarà di 35 gradi anche su Regioni tirreniche, regioni centrali, Sardegna. Ancora massime tra 37 e 40 gradi invece su Puglia, Lucania, Calabria, Sicilia

30 giugno e primo luglio l’ondata di caldo torna rovente anche al Centronord. Massime oltre 35-38 gradi dovunque, tranne regioni di Nordovest e Triveneto. Punte di 39-40 gradi su Puglia, Lucania, Sicilia.

Ma il 2 luglio caldo di nuovo sotto 35 gradi al Centronord, regioni tirreniche, Sardegna per una seconda perturbazione atlantica. Previsti temporali sul Nord Italia.  Ancora 37-40 gradi su Puglia, Lucania, Sicilia.

Tra il 3 e il 7 luglio altra fiammata su tutta Italia, con temperature sopra 35 gradi eccetto in Liguria. Apice del caldo tra il 4 e il 5 luglio quando si raggiungeranno punte di 40 gradi su Puglia, Lucania, Calabria e Sicilia.

Tra l’8 e il 10 luglio graduale attenuazione del caldo su tutta l’Italia, specie quella Centronord.