• Tempo di Lettura:1Minuto

Nel cuore del Mediterraneo, tragedia a Lampedusa. Dieci corpi senza vita sono stati trovati all’interno di un’imbarcazione di legno; i migranti, probabilmente soffocati dai fumi del carburante, hanno perso la vita durante la navigazione.

Lo ha reso noto il profilo X della ong Resqship.

A bordo erano presenti in tutto 61 persone: 51 sono state soccorse, di cui 2 in gravi condizioni liberate con un’ascia; gli altri 10 non ce l’hanno fatta. La nave di soccorso Nadir della Resqship, intervenuta oltre 100 miglia dalle coste libiche e a 40 miglia da Lampedusa, nell’area Sar maltese, ha dovuto utilizzare anche un’ascia per accedere all’interno del barcone. Il giorno precedente, la stessa nave aveva già raccolto la segnalazione di un’altra imbarcazione in difficoltà, con a bordo 62 persone, poi affidate alla guardia costiera. Purtroppo, nonostante il monitoraggio, il Nadir ha dovuto fronteggiare questa nuova, tragica scoperta.