• Tempo di Lettura:2Minuti

Le ricerche per Cristian Molnar, il 25enne disperso nlel fiume Natisone, proseguono senza sosta. Nonostante siano trascorsi 17 giorni dall’incidente, il corpo del giovane non è stato ancora ritrovato. Le operazioni coinvolgono vigili del fuoco e unità cinofile arrivate da tutta Italia, comprese nuove squadre specializzate giunte da Bologna e dalla Lombardia.

Le ricerche di Christian

Il sindaco di Premieracco, Michele De Sabata, ha fornito aggiornamenti attraverso i social media, ringraziando i cittadini per il supporto e i dolci inviati ai soccorritori. Le ricerche si sono estese dalla zona tra il Ponte Romano e Orsaria fino a valle verso Manzano, esplorando ogni anfratto con l’aiuto dei subacquei.

Le indagini della Procura di Udine

Parallelamente alle ricerche, la Procura di Udine ha aperto un’indagine per omicidio colposo contro ignoti. Le famiglie delle vittime, inclusa quella di Bianca Doros e Patrizia Cormos, chiedono chiarezza su quanto accaduto. Sabina, la sorella di Bianca, ha espresso il bisogno di risposte in un’intervista al TgR: “Abbiamo bisogno di capire cos’è successo a Bianca, Patrizia e Cristian“.

Esami sul cellulare di Patrizia

Domani, un consulente tecnico esaminerà il cellulare di Patrizia, unico recuperato dall’acqua, per analizzare le chiamate d’emergenza effettuate al 112 e verificare eventuali ritardi nei soccorsi.