• Tempo di Lettura:2Minuti

Il ciclo di incontri coi titani del mondo dello sport e dello spettacolo e i loro racconti di sogni e di conquiste, cadute e ripartenze, sacrifici e gioie che costruiscono vite, carriere e successi straordinari si arricchisce di due figure straordinarie: Stefano Accorsi e Luciano Ligabue che si rincontreranno e si racconteranno al CEO di Prometeon Tyre Group, Roberto Righi, coordinati dal giornalista Massimo Cotto. 

Ospitati sul palco dal CEO Roberto Righi insieme al giornalista Massimo Cotto, due degli artisti più amati in Italia regaleranno al pubblico presente in sala i loro racconti di vita, passione, impegno e arte e anche della loro amicizia che li ha visti spesso fianco a fianco in numerose imprese.  

Fedele alla sua mission, scritta già nel nome dell’azienda, ispirato al mito greco di Prometeo, il titano amico degli uomini e del progresso che rubò il fuoco agli Dei per regalarlo al genere umano e ad Atena lo scrigno in cui erano riposte l’intelligenza e la memoria per donarle sempre all’umanità, Prometeon riparte con il suo ciclo di incontri ed ospita in questo sesto appuntamento altri due titani del nostro tempo, offrendo la possibilità eccezionale di ascoltare direttamente dalla loro viva voce come le loro storie individuali si siano trasformate in leggende, con passione e sacrificio.  

Ligabue e Accorsi: aneddoti, retroscena, emozioni e riflessioni che si svelano dietro grandi imprese 

Dopo molti altri grandi nomi come Ferdinando “Fefé” De Giorgi, Andrea “Zorro” Zorzi, Andrea Gardini e Francesca Piccinini, Giacomo Agostini, Marco Lucchinelli e Loris Capirossi, Alessandro Altobelli, Giuseppe Bergomi e Antonio Cabrini, Fabio Cannavaro, Marco Materazzi e Luca Toni e dello spettacolo, Lorella Cuccarini e Simona Ventura, anche Stefano Accorsi e Luciano Ligabue hanno accettato l’invito di Prometeon al Teatro Lirico Giorgio Gaber perraccontare sul palco accanto a Roberto Righi con leggerezza e a cuore aperto le loro vite straordinarie e comuni insieme, in un clima intimo e leggero, come in un ritrovo tra amici