Locatelli, l'ossessione della forma

(ANSA) – ROMA, 6 DIC – L’intensità del rosso che si unisce all’uso equilibrato del bianco, del blu e del giallo per creare simboli e analogie. E poi, accanto all’espressività del colore, l’ossessione per le forme, concluse e definite, oppure spezzate da schizzi e tratti verticali o diagonali, in un alternarsi di elementi conici, ovoidali, cubici, per un continuo rimando alla pittura del passato. E’ un infinito e affascinante mondo di segni tutto da scoprire e interpretare la personale di Lorenzo Locatelli intitolata “Emotions Vibrations”, a cura di Giuseppe Ussani d’Escobar, in programma a Roma dal 6 al 22 dicembre alla Virus Art Gallery. La mostra presenta al pubblico 10 opere che raccontano l’intero percorso dell’artista romano, partendo dagli anni ispirati al futurismo (Locatelli è stato allievo a Roma di Sante Monachesi) fino a proseguire con l’evoluzione della sua ricerca.
    Le opere sembrano lasciare allo spettatore delle tracce da seguire per poter conoscere il suo mondo e penetrare il suo universo pittorico.
   

FONTE: Ansa.it

In questo articolo si riporta quanto pubblicato dal sito http://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cultura.shtml sull'argomento indicato nel titolo.

Informativa sui contenuti pubblicati: Parte dei contenuti presenti su Per Sempre News provengono da Internet, essendo considerati di pubblico dominio, perciò qualora gli Autori fossero contrari alla loro pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione – redazione@persemprenews.it – che provvederà prontamente alla rimozione.
300 x 250 – Lombardi – Post sponsorizzato