• Tempo di Lettura:3Minuti

E’ già tempo di esame di maturità per chi affronta l’ultimo anno di liceo: al classico, la materia della seconda prova scritta del 20 giugno sarà il greco, mentre al liceo scientifico sarà la matematica. Un verdetto atteso da oltre 500.000 studenti in tutta Italia, che a fine anno si siederanno sui banchi di scuola per l’ultimo atto del loro percorso di studi.

Maturità, tutte le seconde prove dei vari indirizzi

La Matematica sarà anche la disciplina dell’opzione Scienze Applicate e della sezione Sportiva del liceo scientifico: seconda prova scritta che si svolgerà il 20 giugno. Il liceo linguistico avrà come materia Lingua e cultura straniera, mentre il liceo delle scienze umane avrà Scienze sociali (con Diritto ed Economia politica per l’opzione Economico-sociale). Il liceo artistico avrà le discipline progettuali specifiche per ogni specializzazione, il liceo musicale avrà Teoria, analisi e composizione e il liceo coreutico avrà Tecniche della danza. Gli esami di maturità 2024 seguiranno le stesse procedure dell’anno scorso, secondo quanto dichiarato dal Ministro dell’Istruzione, Giuseppe Valditara.

Per la seconda prova scritta della Maturità, Economia Aziendale sarà la materia per gli Istituti Tecnici del settore Economico con indirizzo “Amministrazione, Finanza e Marketing”. Topografia sarà la materia per la specializzazione “Costruzioni, ambiente e territorio”. Inoltre, Sistemi e Reti sarà la materia per entrambi i rami della specializzazione “Informatica e Telecomunicazioni”, Progettazione Multimediale per la specializzazione “Grafica e Comunicazione” e Trasformazione dei Prodotti per il ramo “Produzione e Trasformazione” degli Istituti Agrari (Viticoltura e Protezione della Vite per il ramo “Viticoltura ed Enologia”).

La seconda prova scritta della Maturità 2024, come recita il decreto firmato dal Ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara.
L’Esame di Maturità del secondo ciclo di istruzione segue la struttura definita dal decreto legislativo 62/2017: una prima prova scritta di italiano, comune a tutti i percorsi di studio, si svolgerà a partire dalle ore 8:30 di mercoledì 19 giugno 2024; una seconda prova scritta, incentrata sulle materie specifiche di ciascun percorso di studio (per i percorsi professionali delineati dal decreto legislativo n. 61/2017, la seconda prova scritta non riguarda materie specifiche, bensì il percorso in uscita. 61/2017, la seconda prova scritta non riguarda le materie specifiche ma le competenze in uscita e i nuclei tematici fondamentali ad esse collegati); il colloquio, che mira a valutare il profilo formativo, culturale e professionale dello studente.

Durante il colloquio, il candidato presenta anche le esperienze svolte nell’ambito dei percorsi di competenze trasversali e di orientamento (Pcto) e le competenze acquisite nell’ambito dell’Educazione Civica. Le Commissioni d’esame sono composte da un presidente esterno, tre membri esterni e tre membri interni dell’istituzione scolastica.

È prevista una terza prova scritta in alcuni indirizzi di studio (sezioni EsaBac, EsaBac techno, sezioni con opzione internazionale, scuole della Regione autonoma Valle d’Aosta, della Provincia autonoma di Bolzano e scuole con lingua d’insegnamento slovena e bilingui sloveno/italiano del Friuli Venezia Giulia). Per conoscere le discipline oggetto della seconda prova e quelle affidate ai commissari esterni è disponibile un apposito motore di ricerca.