• Tempo di Lettura:4Minuti

Anguilla conosciuta per le sue 33 spiagge di sabbia impalpabile e per il mare turchese, può sorprendere il turista che ama andare alla scoperta di nuove mete, con un mondo sommerso fantastico. I fondali marini di Anguilla sono caratterizzati da una grande varietà di habitat. Facendo snorkeling, non solo ad Anguilla ma anche sugli isolotti e sulle barriere coralline al largo, si può ammirare il fondale marino molto basso nella baia, protetto dall’onda del mare aperto da un promontorio di roccia e da una barriera corallina preesistente. Il fondale è dominato da praterie di alghe con occasionali affioramenti di corallo e roccia, ricoperti da una varietà di coralli molli, alghe, ricci di mare, abitato da pesci colorati, ma anche da occasionali razze, squali nutrice e tartarughe marine.

The Valley
È sede del governo e delle attività commerciali, del Clayton J. Lloyd International Airport e dell’Anguilla Tourist Board (ente del turismo). Qui si trova anche l’unica casa padronale di piantagione giunta fino a noi, Wallblake House, costruita nel 1785 e oggi mirabilmente restaurata per offrire uno spaccato dell’Anguilla coloniale.

Lungo la strada per Crocus Hill si trova la parte di città che gli anguillani chiamano The Old Valley. Vi permangono alcuni esempi di architetture storiche: la Ebenezer’s Methodist Church (chiesa metodista), Miss Marjorie’s House, The Warden’s Place e altri graziosi edifici rimandano ai bei tempi passati. Il Lloyds B&B, leggendario bed & breakfast operativo dagli anni Cinquanta del secolo scorso e selezionato tra i Charming Escapes, e il lussuoso resort con ville CeBlue, affacciato su Crocus Bay, si trovano a The Valley e nei suoi dintorni.

Il West End, nel settore occidentale dell’isola, rappresenta il cuore dell’industria turistica anguillana; vi si trovano molti dei resort a cinque stelle storici, come il Four Seasons Resort & Residences, CuisinArt Golf Resort & Spa, Reef by CuisinArt, Malliouhana, Quintessence Hotel, l’iconico Belmond Cap Juluca e An Auberge Resort. Oltre agli hotel e ai resort di iperlusso, sistemazioni confortevoli a prezzi più convenienti sono offerte dalle strutture selezionate come Charming Escapes. Qui è nata anche la fama culinaria di Anguilla, generata da ristoranti importanti come Blanchards e confermata da Jacala, Mangos, Straw Hat, B&D’s BBQ, Ocean Echo. Le spiagge spettacolari del West End, dove la sabbia impalpabile disegna un arco luccicante a incorniciare le acque azzurre del mare, sono i punti fermi e imprescindibili di una vacanza ad Anguilla.

L’East End, nel settore orientale dell’isola, si sta trasformando rapidamente in un centro turistico alternativo al West End. La splendida spiaggia di Shoal Bay è un assoluto elemento di richiamo, assieme a Gwen’s Reggae Grill, Maideriman, Hank’s e alle strutture più recenti come Zemi Beach House Resort & Spa e Manoah Boutique Hotel, inaugurate negli ultimi due anni. I pionieri del turismo nell’East End, Shoal Bay Villas e Serenity Cottages, sono stati gli apripista per i numerosi ristoranti, bar sulla spiaggia e la day spa che attirano oggi i visitatori nella zona.

Il caratteristico villaggio di pescatori di Island Harbour si trova nell’East End di Anguilla. Le barche variopinte sono ormeggiate nella sua cala protetta e il molo si allunga verso Scilly Cay, isola cinta di conchiglie. Fermatevi alla fine del molo e agitate le braccia per richiamare un canotto a motore che vi traghetterà fino all’isola per un pranzo speciale e un punch al rum da far girar la testa. Dal molo i bambini locali pescano e si tuffano mentre i genitori si occupano delle barche e del pescato del giorno. La ristorazione a Island Harbour è assicurata da Falcon’s Nest, Artisan Pizza e la panetteria Le’ Bon Pain.