• Tempo di Lettura:1Minuto

A fronte di una richiesta giornaliera di gas da parte di Eni pari a circa 63 mln di metri cubi, Gazprom ha comunicato che fornirà solo il 50% di quanto richiesto (con quantità  effettive consegnate pressoché invariate rispetto ieri). Queste le scarne righe apparse sul sito di Eni con la quale viene comunicata la decisione di Gazprom di tagliare del 50% le richieste di gas dell’Italia.

Per Mosca mancherebbero dei pezzi di ricambio per la manutenzione a causa delle sanzioni ed ecco quindi il perché del taglio. Il presidente del Consiglio Mario Draghi ribadisce che “c’è un uso politico del gas”. “Abbiamo tutte le contromisure pronte” ha invece subito rassicurato il ministro Cingolani.

Seguiteci anche su www.persemprecalcio.it