• Tempo di Lettura:1Minuto

“Diremo per sempre no a tutti gli sforzi per ripristinare l’Unione Sovietica”. Katalina Novak, il nuovo presidente dell’Ungheria, ha condannato l’aggressione della Russia contro l’Ucraina il 14 maggio. Ha anche affermato di sostenere l’adesione dell’Ucraina all’UE e che l’Ungheria sarebbe “felice di mediare” tra Ucraina e Russia. Novak ha anche chiesto un’indagine e una punizione per i crimini di guerra. “Non siamo neutrali, siamo dalla parte delle vittime innocenti e della verità”, ha detto.

Seguiteci anche su www.persemprecalcio.it