• Tempo di Lettura:1Minuto

ll sito indipendente russo Meduza ha pubblicato un video che prova definitivamente che la popolazione civile di Bucha è stata sicuramente uccisa prima del ritiro dell’esercito russo dalla città. Questi video sono stati girati dal 23 al 30 marzo, mentre le unità degli invasori si trovavano all’interno della città. Nei filmati si possono vedere le salme che giacciono in via Yablonskaya, e anche in altre strade adiacenti di Bucha. Meduza fa notare che tutti i morti, ripresi dall’alto, giacciono negli stessi posti e nelle stesse posizioni come nei filmati realizzati il 2 aprile dopo il ritiro dell’esercito russo.

Seguiteci anche su www.persemprecalcio.it