• Tempo di Lettura:2Minuti

Il boom del turismo pasquale ha comportato un aumento dei controlli di sicurezza da parte delle forze dell’ordine nelle grandi città, per contrastare ogni forma di illegalità. Dalle infrazioni del codice della strada allo spaccio di sostanze stupefacenti, i carabinieri in servizio nella capitale hanno avuto il loro ben da fare in questi giorni di festa. Secondo quanto riportato dall’Ansa, nelle ultime ore i controlli straordinari effettuati dai militari dell’Arma della Compagnia di Roma San Pietro, coadiuvati dai Carabinieri C.I.O. del Reggimento “Lazio” hanno portato all’arrestato di due fratelli di origine romena, di 23 e 21 anni dopo aver derubato un turista nei pressi della fermata della metropolitana “Ottaviano”. I carabinieri hanno restituito gli effetti rubati al legittimo proprietario, il quale non si era accorto del furto.

Sempre nella capitale, nel corso dei controlli straordinari, sono stati denunciati in totale quattro minorenni. I primi erano due quindicenni sorpresi con addosso 21 g di hashish e 45 g di marijuana ai fini di spaccio. Altri due giovani, di 16 e 17 anni, sono stati segnalati alla Prefettura di Roma in quanto erano in possesso di sostanza stupefacenti. Un altro cittadino originario della Libia è stato sanzionato in quanto promuoveva dei tour turistici in piena  in piazza Pio XII. Mentre finora sono stati sanzionati trenta veicoli per violazione del codice della strada.