• Tempo di Lettura:2Minuti

Nel 1967, i Beatles erano all’apice del loro successo. Il loro album Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band aveva rivoluzionato la musica pop e la loro influenza era globale. Tuttavia, non tutti erano entusiasti della loro musica. In particolare, la BBC, l’emittente radiotelevisiva pubblica britannica, bandì la loro canzone “A Day in the Life” per ragioni che all’epoca erano piuttosto nebulose.

Le presunte ragioni del bando di “A day in the life” furono i riferimenti al consumo di droga: la BBC sosteneva che il verso “I blew my mind out in a car” facesse riferimento all’uso di LSD, una droga allucinogena illegale all’epoca. L’emittente inglese non parlò mai apertamente della vicenda ma pare ci fosse, alla base del bando anche l’istigazione al suicidio in quanto il verso “He blew his mind out in the street” e il finale cupo della canzone vennero interpretati come un riferimento al suicidio, un tema considerato troppo sensibile per essere trasmesso in radio.

La risposta dei Beatles al bando di “A day in the life” da parte della BBC

I Beatles non rilasciarono alcuna dichiarazione pubblica sul bando, ma alcuni presero la decisione con ironia. Paul McCartney, ad esempio, disse: “Penso che sia fantastico! È la prima volta che la BBC vieta una nostra canzone”.

Nonostante il bando, “A Day in the Life” divenne un successo immediato, raggiungendo il primo posto in classifica nel Regno Unito e negli Stati Uniti. La canzone è considerata una delle più grandi opere dei Beatles e un capolavoro del rock psichedelico. Il bando della BBC, invece, non fece altro che aumentare la sua fama e il suo fascino, cementandone lo status di canzone iconica e controculturale.

Il bando di “A Day in the Life” da parte della BBC rappresenta un episodio significativo nella storia della musica popolare. Evidenzia le tensioni tra l’establishment conservatore e la controcultura emergente degli anni ’60, e la lotta per la libertà di espressione artistica. Nonostante le controversie, la canzone rimane un’opera d’arte senza tempo che continua ad ispirare e affascinare le generazioni di ascoltatori.

Segui Per Sempre News anche sui social!