• Tempo di Lettura:1Minuto

Secondo quanto riportato dall’ANSA, il ministro dello Sport, Andrea Abodi ha commentato a margine del convegno dei Giovani industriali a Capri, il terremoto degli ultimi giorni sul caos scommesse.

 “Ci sono dei comportamenti individuali e di questo che bisogna parlare ci saranno dei processi dei giudici sportivi e penali. Noi possiamo esprimere dei giudizi di fondo senza personalizzare. Ma dopo ci dobbiamo porre il problema dal punto di vista sociale, senza ipocrisia. Ho il timore che cercheremo di trovare come al solito, in maniera tutta italiana un responsabile ma qui dobbiamo rimboccarci le maniche e tutti insieme affrontare il disagio”.

Il ministro Abodi ha parlato anche dell’impatto che questa vicenda possa avere sulle nuove generazioni: “Perché un calciatore, un uomo di sport come un artista è un riferimento”.

Sulla richiesta di alcuni membri della Lega riguardo le dimissioni di Gravina: “Non conosco le ragioni. Più che alle dimissioni di qualcuno penso alle attività che possono evitare queste cose”.