• Tempo di Lettura:1Minuto

Una conferenza stampa per annunciare di lasciare il M5S. “Dovevamo scegliere da che parte della storia stare, alcune posizioni dei dirigenti 5 Stelle hanno rischiato di indebolire il nostro Paese”. Così ha motivato il suo addio il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio. E da ancora più forza alle sue accuse sostenendo: “L’Italia non può permettersi indecisioni. Il M5S ha cercato di mettere in difficoltà il governo per fini elettorali, senza successo”. Ecco perché “Abbiamo scelto di fare un’operazione verità, alcune posizioni del passato erano sbagliate”. E conclude: “Lasciamo il M5s, che non sarà più la prima forza parlamentare”.