• Tempo di Lettura:1Minuto

Venerdì 7 e sabato 8 gennaio, alle 21, il Trianon Viviani ospita Belle époque e polvere da sparo, commedia in un atto scritta e diretta da Paolo Coletta, con Margherita Di Rauso e Lello Giulivo.

Un divertente “noir” musicale, ambientato in uno dei periodi più folli e creativi della modernità: la belle époque. Tra le canzoni del café chantant, spicca la figura della soubrette, che a Napoli si trasforma in “sciantosa“. È Susette Bon Bon, una donna seduttrice, libera da legami e pronta ad ammaliare l’uomo, ma che in realtà fugge da povertà e disperazione. Ad interpretarla, Margherita Di Rauso, che affianca su un palcoscenico deserto Lello Giulivo nei panni di un Detective sulle tracce dell’impresario Gaetano Capraja. Denunciato dalle ballerine del Salone Margherita per mancato pagamento e altri delitti, in realtà l’impresario si rivela essere Susette. Così ha inizio una serie di equivoci, seduzioni e cambi di identità, fino alla sconcertante rivelazione finale.

La musica dello spettacolo è eseguita dal vivo dal Susette Bon Bon jazz trio, composto da Mariano Bellopede al piano e alla direzione, Fabrizio Aiello alle percussioni e Giuseppe Russo al sax e al clarinetto.

Belle époque e polvere da sparo è prodotto da Golden show con Teatro della Città.

Seguiteci su http://www.persemprenapoli.it e su www.persemprecalcio.it